domenica 21 giugno 2009

PRIMA GARA E PRIMA MEZZAMARATONA DI ROMA by Ale





.
Finalmente, dopo tanta attesa il grande giorno è arrivato, la "mia" prima gara in veste di runner con il CAI di Pistoia nella "mia" roma e in notturna, uno spettacolo nello spettacolo; alle 6 già sono sveglio, ma ho dormito bene, buon segno! Il tempo non è dei migliori, piove, e la mia schiena si fà "sentire", brutto segno, ma nessuno mi può impedire di correre, ne il tempo ne le mie non perfette condizioni fisiche, sono nervoso e inavvicinabile da chiunque, le uniche persone anzi "donnine" che riuscirebbero a tirarmi su non ci sono: le mie stupende nipotine "Tsunami" Giulia e "Putipù" Ludovica sono in vacanza!, e ciò contribuisce sempre + a rendermi inavicinabile, dopo pranzo comincio a prepararmi l'occorrente x la "giornata" romana, 2 panini 1 banana 2 barrette energetiche e 2 bustine "gel" di maltodestrine" che si riveleranno poi del tutto insufficienti!, 2 bustine di Aulin e 1fl toradol, x la schiena, altrimenti non potrei correre, alle 18 inizia la mia avventura, dico a mio padre di accompagnarmi x stare + tranquillo, quando arrivo vado a prendere il mio numero e trovo subito posto x la macchina, proprio all'arrivo: che culo!, una volta tanto ci vuole!, mando mio padre via e comincio ad ingannare l'attesa, tanto strecthing ( ne ho fatto talmente tanto che sembravo Tiramolla...), ceno con un panino, l'altro me lo lascio x dopo la gara. Mi avvio verso la partenza, rifaccio un pò di strching e da Tiramolla mi trsformo nell'uomo gomma dei Fantastici4!!!, notando il tempo decido di indossare la divisa da corsa quella lunga che tra l'altro mi piace da morire, è una figata, come ci stò bene, dovrei vincere solo x il semplice fatto che la indossi!1h e 1/2 prima mi sparo la barretta, mi prendo 2 bustine di aulin sub linguali ( è l'unico modo che ho x farmi passare quel leggero senso di fastidio/dolore che mi avrebbe impedito di correre come avrei voluto), mi prendo il mio bel polase thè verde, aspetto un pò e vado a fare riscaldamento a via dei fori imperiali fino a Pza Vittoio Emanuele, è inutile dirvi che spettacolo hanno visto i miei occhi, arrivato alla partenza decido di continure il mio riscaldamento sulla salitella del Colosseo, 2-3 volte a discreta andatura, la schiena era ok l'aulin aveva fatto effetto e cosa importante "sentivo" la gamba "calda", e ho pensato, vuoi vedere che oggi mi diverto da matti?, alla partenza ho pensato tanto a ezio franca e monica cioè le persone che + mi sono state vicine in questa nuova e stupenda avventura, con i loro consigli i loro incitamenti e le belle parole che mi hanno detto, non volevo deluderli nelle aspettative, ma soprattutto non volevo deludere me stesso. Pronti via ci metto 1min x superare la partenza, il solito caos, comincio a superare a dx e sx ma dopo 4km decido di rallentare sennò sarei andato fuori giri, anche se mi sentivo bene!, e come andavo!!!, era + la gente che superavo che quelli che mi superavano a me, dopo 10km guardo x la prima volta il cardio 44' 04" !!!!, cavolo stò volando, decido di abbassare un pò il ritmo, in fin dei conti non ero arrivato nemmeno a metà gara, e anche facendo così riuscivo a superare diversa gente, spugnature, ristori, non saltavo niente, ma senza esagerare x non "ingolfare" il motore, 15km: 1h 12' 25" in perfetta media x come mi ero prefissato!, vuoi vedere che...., non ho fatto in tempo a pensarlo e a dirlo che mi accorgo di aver finito la benzina, senza preavviso alcuno, ma se 1mn fà...non è possibile non può essere, ho provato a non pensarci, niente: crampi sete fame e pure la schiena cominciava a "svegliarsi"( li ho maledetto i 10gg d'inattività podistica, che mi non mi ha permesso di fare allenamenti importanti e agli anti-dolorifici e cortisone che avevo in corpo), la mia fc era ottima stava sotto i 160bm, solo che io non mi muovevo +, avevo 2 lastre di marmo al posto delle gambe e il polpaccio sx quello + colpito dai crampi che mi faceva un pò + male, e non vedevo ristori: mi sono dovuto rassegnare ho preso le maltodestrine e dopo un pò stavo meglio, ma x poco, oramai non ne avevo +, in 2km ho perso 12-13mn, una volta arrivati al ristoro ho preso 2 bevande isotoniche, e acqua ne sentivo troppo bisogno e da lì sono arrivato all'arrivo in condizioni quanto meno decenti anche se correvo malissimo dal mal di gambe, alla fine ero arrabiatissimo x l'evolversi della mia corsa in così poco tempo, ma ho pensato i primi 15km stavo da dio, è da lì che voglio ripartire! ho capito una cosa tagliare il traguardo è un godimento e un adrenalina in + che ti fà fare cose impensabile, ed è un'emozione incredibile che voglio quanto prima riprovare! il giorno dopo mi ritrovo con un pò di doloretti a dx e sx, con questo polpacciosx che a sentire ezio e franca non mi lascia tanto tranquillo, ma io non sono il tipo che si fascia la testa prima di rompersela. adesso un pò di riposo e dal 29/6, si comincia a preparare firenze e stavolta non si scherza più e soprattutto arrivano gli allenamenti in "pendenza" che tanto mi piacciono. Concludo ringraziando i miei "angeli custodi" che mi stanno seguendo passo dopo passo con il loro entusiasmo, la loro passione e i loro consigli i miei primi "passi" in questa mia nuova fantastica appassionante avventura (in ordine rigorosamente alfabetico, anche xché anche se lo volessi non saprei chi scegliere) 
EZIO FRANCA E MONICA: GRAZIEEEEEEEEEEEE

9 commenti:

Ezio ha detto...

Grazie Alessandro la tua freschezza e passione mi mettono di buon umore. Per quanto quello che ti e' successo al 17 io ho un idea ma preferisco che ti commentino i piu esperti di me.

the yogi ha detto...

lungi dall'essere esperto secondo me sei arrivato alla gara sovraccarico, e magari sei partito troppo forte... parlo per esperienza diretta ;)

MFM ha detto...

Ho avuto la stessa sindrome caro mio e pure io stavo benino.
mah, il corpo umano è bello e misterioso...

Mathias ha detto...

mi spiace per l'evoluzione. E' questione di tattica in gara..a volte capita di topparla e l'euforia ti prende il sopravvento. C'ero anche io là in mezzo :-)
bello esordire però

Moni ha detto...

Ale io sono sempre dell'idea che a volte il risultato finale conti veramente poco. Nonostante i tuoi disagi dal 15km in poi, mi sembra che tu sia contento ed alla fine non è questa la cosa più importante? Molti nelle tue condizioni non si sarebbero neanche presentati allo start, ma evidentemente anche tu, come tutti noi del Cai, convivi con una sottile forma di follia, quindi.... benvenuto nel club dei matti e complimenti per la tua performance, 21km di soddisfazione.
Monica

GIAN CARLO ha detto...

Se ti consola ho iniziato a non sbagliare più le mezze maratone solo dopo la 50esima. Ora sono oltre le 70 e fila sempre tutto liscio

Francarun ha detto...

Ale mi hai emozionata tantissimo, quando hai detto che indossare la divisa ti ha entusiasmato, io sono entusiasta di te e comunque sia andata sei uno di noi, sei un CAINO vero. Mi dispiace enormemente che non sei stato bene, ma tu rifletti e capisci che avevi avuto non pochi problemi, con la schiena ultimamente e pure io ne sò qualcosa, e con il dolore non si corre. tu hai fatto un miracolo solo ad arrivare al traguardo. Sono felice per te che comunque hai assaporato in modo positivo la tua prima vera gara. sei grande Ale e sicuramente con il passare del tempo il tuo fisico si abituerà allo sforzo e correrai molto meglio. ora cerca di rimetterti davvero bene, vedi cosa ti può aiutare per il tuo problema e cerca di adottare tutte le strategie giuste per non stare male. La corsa deve essere un divertimento, e non devi assolutamente essere scocciato per la tua prestazione. Tu hai tagliato il traguardo.
Grazie ALE !

aleveri ha detto...

non riesco a dire niente sono troppo emozionato, anzi una solo. GRAZIE

Ezio ha detto...

:)