giovedì 3 giugno 2010

Adidas Supernova Glide - La recensione





Grazie alla fiducia accordatami mi trovo a provare una nuova
scarpa da running la Adidas Supernova Glide.
Vi assicuro che la cosa mi pone qualche problema.
Sono un peso medio-massimo e ormai dopo una decina di anni in 
cui corro con Asics Nimbus e sporadicamente Saucony e 
Brooks mi trovo un po' in difficolta' a cambiare.
La Adidas Supernova Glide e' una scarpa di categoria A3 con un 
peso di 350 grammi




che ha un prezzo di 120 euro ma che nei negozi
specializzati si puo' trovare anche a meno.
La prima impressione, appena aperta la scatola e' di stupore.
La scarpa e' bellissima e potrebbe benissimo essere 
usata per passeggiare (direi che cominciamo bene). 
Indosso le scarpe per qualche giorno per cominciare a usarle mi
da' subito l'impressione di infilare una pantofola anche
se in altre occasioni e' stato il prologo
a una scarpa troppo scarica e che non risponde adeguatamente. 






Ma arriva l'ora di correre.
Gia'  dopo pochi passi una sensazione nuova mi piace.
La reattivita' della scarpa e' notevolmente superiore 

a tutte le scarpe indossate finora.
E' piacevole sentire la spinta finale della scarpa anche

se per due o tre allenamenti sento un certo fastidio
nei muscoli posteriori delle gambe.
Ma la sensazione passa presto pur rimanendo la reattivita' .
Questa scarpa mi da' la possibilita' di inserire

nel sotto-soletta il mio Adidas MiCoach
che ho gia' avuto il piacere di testare e che rende molto piu' pratico 
l'uso di questo utilissimo contapassi in wireless.
A oggi ci ho corso 150 km. La sensazione resta la stessa, 

estrema reattivita' anche nei cambi di ritmo
(i miei non sono grandi cambi di ritmo ma visto il peso ho
avuto buone sensazioni) e resta intatta la 
compattezza della scarpa e la sua comodita'.

La Adidas Supernova glide ha trovato un suo grosso

fan in questo test perche' mi sembra proprio la scarpa
adatta a chi come me non vuole rinunciare a
comodita e stabilita' ma che ha trovato in essa una spinta in piu'.
Grandissima Supernova Glide da oggi la mia scarpa.

Vi aggiornero' con un articolo al traguardo dei 500 km.

9 commenti:

Demis ha detto...

Grazie per la recensione, queste scarpe non le ho ancora comprate, ma le ho in testa da un po'!!

Pimpe ha detto...

io sono un peso minimo :-)
mi piacerebbe provare le adios di adidas ,mi dicono ottime.. ;-)
ciao

Frate_tack ha detto...

Io ho le glide 2.
Ho rischiato su un peso alto di scarpa, solitamente corro sempre anch ein allenamento con delle -300. Devo dire la verità che per me i 350g della scarpa si sentono, specialmente quando si comincia a spingere. Certo ch ein questo momento sono molto protettive e mi servono per scaricare molti mesi di carico su scarpe leggere e qualche allenamento con dei "gommoni" cosi male non mi fa. Preferisco le sorelle leggere le Boston 2010, per me una delle scarpe più spettacolari da un po di tempo a questa parte. Per abituarmi alla pianta stratta, passanod da mizuno, mi ha dato qualche problema, ma con il piede fino poi ha reso bene anche se i 285g sono da paura quando i ritmi vanno sopra i 4.20 al km.
Pimep eee quanto la fai lunga decididiti con ste adios sono delle 245g che a te peso piuma daranno soddisfazioni, anche se come ti ho gia detto spesso preferisco le Boston 2009 da 265g. Una calzata più morbida e la suola leggermente più ammortizzata dalla adios. Le adios sono proprio da "competizione" secche e reattive, usate fuori dalla pista, si rischia qualche bel infortunio in allenamento. In gara, bhe in gara, tutt'altra storia!

innovatel ha detto...

Sono stato anche io un tester. Posso dirti che è vero, sono comodissime.

Sai quale è il problema? Sono veramente reattive e non mi rendo conto ancora del passo. Credo di non spingere e poi invece ... opsss :D

bene bene ... io ho superato i 100km questa mattina ... le premesse sono sempre più ottime :)

nino ha detto...

ciao
anch'io tester della supernova.
ho appena ricominciato a correre e ci ho corso solo per un sessantina di km.
ancora 5 o 6 uscite e pubblichero anch'io le mie impressioni.

Patty ha detto...

è anche la mia nuova scarpa da poco e mi ritrovo in tutte le qualità che hai descritto tu!!!

Filippo ha detto...

Ciao, anche io sono un Nimbus-dipendente però dopo l'ennesima recensione positiva sarei proprio curioso di provarle.

Marco Bucci ha detto...

E va bene... ne comprero' un paio quando mi son finite le Brooks...
Ma se poi sono una fetecchia comincia a correre...!! ^_^

Anonimo ha detto...

ciao a tutti, non sono un podista che fa gare, corro perchè mi piace e in più con la corsa mi aiuta a tenermi in forma, finalmente le ho acquistate,sono circa due settimane che mi alleno con le Glide 3, appena calzate ho avuto subito ottime sensazione, direi che sono comodissime, ammortizzate e reattive, sono un po' altine alla caviglia con parziale limitazione movimento del collo del piede, comunque basta sfilare il laccio dal terzo buco della scarpa, tra l'altro sono anche sono un po' pesantucce circa 400 grammi caduna, taglia 46.