domenica 19 ottobre 2008

UN ANGELO CHE ENTRA IN UN SOGNO...


.
Eccolo qui, il mio amico Angelo...angelo di nome e di fatto. 
Di lavoro fa' i miracoli e aveva un sogno da un 
paio di anni...fare una mezzamaratona.
 Per lui era inizialmente la Roma - Ostia, abita all'EUR 
e era come dire da casa al mare (per me sarebbe un ultramaratona).
 Erano due o tre anni che mi diceva....
"vorrei fare la Roma - Ostia sotto le due ore". 
Che gli potevo dire? tergivesavo... non sapevo
La sua caparbieta' (che mi ricorda tanto la mia) 
era sicurezza,lo voleva... lo cercava. 
Roma-Ostia 2008 la prima gara, il tempo non era quello
 ma la soddisfazione per averla finita era tanta e la
 voglia di fare quel tempo e' rimasta. 
Cercava ossessivamente una mezza per riprovarci. 
Parecchie altre gare, specie sui 10 km, e con l'arrivo dell'autunno
 e' ritornata la voglia ed eccoci alla Mezzamaratona dei 
Castelli Romani tutta in salita e tempo finale 2h e 02'...forse ci siamo!
Oggi Mezzamaratona di Latina, gliela consiglio in tutti
 i modi, un solo rammarico non ci posso essere.
 Per motivi familiari, si passa davanti casa di mia cognata e
 i miei nipoti mi salutano da davanti casa, mi piace esserci
 ma il lavoro mi chiama. Alle 12.30 la telefonata....lui 
" sono stato male...una tallonite...forse le scarpe...
erano giorni....dici che mi devo comprare le scarpe nuove?...."
 io " ma quanto hai fatto?" attimo di silenzio...." 1h e 58'" ...."
ma allora ce l'hai fatta?"...."si ma ho sofferto un casino"....
questa e' la corsa, caro Angelo, tutti i tuoi prossimi PB
 (personal best) saranno tutti uguali...sangue ai piedi e dolore....
non c'e' altro modo.
Ma ricordalo ancora:

UN VINCITORE E' SOLO UN SOGNATORE 
CHE NON SI E' MAI ARRESO 
(Nelson Mandela)

9 commenti:

marco - figaro ha detto...

complimenti Angelo, bravo, quando
si ha così tanta determinazione
per raggiungere un traguardo ed
alla fine ci si riesce non importa
quanto abbiamo sofferto, l'importante è sapere di avercela
fatta....
ancora complimenti

Danirunner ha detto...

Sante parole Ezio, la corsa è bella per questo, la sofferenza serve a capire anche molte cose di noi stessi al di là del freddo tempo cronometrico. Un bravo di cuore al tuo amico Angelo

ugo ha detto...

Angelo,sottolineare il tuo PB è doveroso e un orgoglio, sei la dimostrazione che la corsa trascina chi ha la determinazione di arrivare,chi sa che non c'è ragione ad arrendersi e che le gambe fanno metà della strada e l'altra la testa.
Grazie Ezio del doveroso spunto, questi sono Eroi Silenziosi che meritano copertina quanto il primo in classifica ed forse di più.
Mi permetto allora di sottolineare i tempi di altri due nostri atleti, Fulvia Colagrossi a 5' dal suo PB sui 10000 e la nostra preziosissima milanese, Ivana, il suo un ottimo tempo ma da solo oggi pare non faccia notizia....
PS,attenti al Presidente!!!

Gianluca Rigon ha detto...

Grande Ezio, grande storia: determinazione, impegno, coraggio e soffrenza. Sembra un film ma invece siamo noi !
Ciao !

Francarun ha detto...

Bravo Ezio queste sono storie che rendono l'idea della sofferenza vera ma allo stesso tempo la determinazione e la voglia di migliorarsi prevale sul dolore ! La corsa è anche questo ! Bravo Angelo !

GIAN CARLO ha detto...

Auguri a Angelo, fallo diventare un blogger.
Oggi ho visto un angelo anche io: IBRA

Fatdaddy ha detto...

Uhè, un altro angelo che entra nella schiera...complimenti a tutti e due, all'atleta ed al cronista!
Continuate così!

Teresa ha detto...

Complimenti ad Angelo anche da parte mia, non era facile correre in una giornata come quella di ieri e riuscire ad abbassare il proprio tempo!!!Invece Angelo ci è riuscito, la sua determinazione ha vinto su tutto e tutti..
un abbraccio lady

Anonimo ha detto...

Grazie Ezio ... le tue parole mi hanno fatto enormemente piacere e veramente commosso ... e grazie di tutti i consigli e l'aiuto che mi hai dato. Sei un vero amico! E grazie a tutti gli autori dei "commenti"
Angelo