sabato 16 giugno 2007

Dieta a Zona pro e contro

LA DIETA a ZONA di Barry Sears


INTRODUZIONE


Le informazioni che potrai leggere di seguito ti consentiranno di capire ed
approfondire il concetto, concepito dal Dr. Sears, relativo alla Dieta a zona. Il Dr. Barry Sears ha sviluppato un sistema dietetico ed una tecnica che controlla gli eicosanoidi. Gli eicosanoidi sono ormoni molto importanti, che svolgono la funzione di messaggeri biochimici. Gli eicosanoidi controllano praticamente ogni aspetto della fisiologia umana, e i loro livelli possono essere determinati o dall'assunzione di particolari farmaci o dalla dieta, e da ciò che ingeriamo quotidianamente.

Clicca sul link sottostante

http://www.runningevolution.it/DIETA_ZONA_PRO_CONTRO[1].doc

8 commenti:

angelo ha detto...

per me la zona funziona, sono due anni che la pratico con ottimi rusultati.

Ezio ha detto...

Bravo Angelo ma perche non ci dici come hai adattato la Dieta a Zona alla tua vita (usi barrette, spuntini, prodotti enerzone etc...?) penso sia difficile da gestire specialmente per chi sta lontano da casa per parecchie ore:

angelo ha detto...

rispondo ad Ezio:
Innanzitutto per capire bene la "zona" bisogna approfondire l'argomento leggendo uno dei tanti libri.
Per quanto riguarda la gestione, l'inizio è impegnativo, in quanto non si riesce bene a quantificare le quantità di cibo, ed è necessario l'uso della bilancia. Successivamente con l'esperienza diventa tutto più facile.
Chiaramente tutto il resto diventa più facile se il proprio partener collabora a preparare i cibi in "zona".
Le barrette sono importanti, ma non indispensabili, faccio un esempio: un barretta enerzona può essere sostituita con 3 albicocche secche + 20 grammi di parmiggiano, oppurre 20 grammi di bresaola + 3 mardorle + una mela.
Ciao, Ezietto resto a disposizione per eventuli scambi di idee.

Ezio ha detto...

Grazie per la tua disponibilita' ma fai uno sforzo e dicci per grandi linee come ti organizzi la giornata. So' che tu stai fuori di casa per parecchie ore e quindi deve essere difficile andare in giro con 20 grammi di parmeggiano una mela o tre mandorle o 20 grammi di bresaola.

Ezio ha detto...

Grazie per la tua disponibilita' ma fai uno sforzo e dicci per grandi linee come ti organizzi la giornata. So' che tu stai fuori di casa per parecchie ore e quindi deve essere difficile andare in giro con 20 grammi di parmeggiano una mela o tre mandorle o 20 grammi di bresaola.

angelo ha detto...

Facio un esempio di giornata a zona:
06,30 = 1 colazione: 150 gr yogurt magro + un decina di pinoli + 7 gr proteine in polvere + manciate di avena + orzo + crusca;
10,30 = 2 colazione: 20 gr bresaola + 3 mandorle + 2 pesche;
12,30 = pranzo(in mensa) poca pasta + carne/pesce + verdura condita con olio oliva + frutta;
17,30 = spuntino 20 gr parmigiano + 1 frutta:
20,30 = cena avena/orzo + carne + frutta + 3 noci;
23,00= spuntino ( come 17,30).
Questa è una giornata tipo.
Per quanto concerne l'organizzazione di una giornata fuori casa è abbastanza facile, è tutta una questione di esperienza, le idee sono tante, in Italia non mancano i negozi di alimentatari.
Comunque come ho detto precedentemente, se si vuole approfondire l'argomento bisogna leggere il libro, dove si possono trovare esempi e ricette.

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good