venerdì 27 marzo 2009

LA MARATONA PERFETTA

Maratona di roma 2009, inserito originariamente da RunForLove.
 .
Il dubbio mi e' sorto da parecchio.
Mi accorgo che d'estate non sono mai riuscito a tenere uno 
stato di forma accettabile. Pensavo il miglior periodo per me 
fosse l'inverno e in effetti, visto che la maggior parte 
degli allenamenti, li facevo in palestra, riuscivo poi a 
trovare uno stato di forma nei primi mesi dell'anno. 
Quest'anno la scelta di non allenarmi in palestra ma esclusivamente 
per strada (vista anche la cattiva stagione appena finita), 
mi ha fatto cominciare a riflettere.
Conviene col freddo una preparazione che se in estate e in autunno, 
prima della maratona di firenze era un vero divertimento e 
invece col bruttissimo inverno aveva finito ha perso questa peculiarita'?
Meglio la preparazione per una maratona d'autunno o a primavera?
D'estate vi riesce facile mantenere una forma buona e se si 
come cambiate il vostro allenamento?
 
.
Perche' questo post? Vorrei preparare una maratona per 
ottobre e capite che l'unica preoccupazione e' la preparazione col caldo.

24 commenti:

Fatdaddy ha detto...

Esco adesso dal primo inverno di allenamenti della mia vita e confesso che, pura soffrendo da matti il caldo, preferisco allenarmi d'estate...con la sveglia alle 5, correre di inverno è stata duretta, d'estate a quell'ora è ancora accettabile.
Però indubbiamente ho davvero ancor troppo poca esperienza in tal senso... ;)

Marco Bucci ha detto...

Non c'e' paragone... preferisco le autunnali, anche se d'estate bisogna allenarsi di mattina presto specialmente di Luglio Agosto....
La differenza con la prearazione invernale... bevi di piu' durante e dopo l'allenamento.... e ti vesti di meno.... il busdecul rimane uguale !!!!

GIAN CARLO ha detto...

Quest'anno non brillo, ma la colpa penso sia dei 50Y... in ogni caso mediamente io d'estate scado, poi a settembre inizia la risalita e a fine novembre sono al top...leggero calo natalizio e da gennaio riparto e rientro in forma per marzo aprile...poi a scemare sfruttando l'onda lunga dei km fatti fino a giugno dove comincio a non andare +.
L'altro anno per preparare istanbul a ottobre ho corso parecchio pure d'estate...il risultato è che allo stesso periodo in cui gli altri anni ero tonico oggi mi sento un po' spompatello... ma ancora 2 settimane poi scarico, faccio la mara e mi riposo alla grande.... per Amsterdam ci sto studiando sopra... solo che d'estate non mi viglio allenare davvero...quindi semmai a farla come semplice turista.

Ezio ha detto...

@ Fta...me le sogno quelle corsette alle 7 nella pineta al mare...so' 4 mesi che ogni volta che esco piove....ma che me chiamo Fantozzi?

@ Marche'...busdecul x busdecul=?

@ Gianca'...mi avvicino ai 50 e per questo mi informo...

Francarun ha detto...

certo l'ideale sarebbe l'autunno ma se come sò...perchè anch'io come te preparerò la maratona di a.....e andremo insieme, è più difficile correre d'estate, mi ricordo l'anno scorso quando ho prepararto Berlino che era alla fine di settembre, il caldo non mi ha aiutata per nulla, mi alzavo la mattina alle 6 per allenarmi, ogni santa mattina, perchè il pomeriggio non era possibile. E' dura Ezio ma ci si riesce, poi magari ci diamo una mano questa estate per prepararla, ci teniamo in contatto e ci consigliamo come fare ! io sono a tua disposizione sempre e lo sai !
speriamo non sia troppo caldo...e sennò caro Ezio la maratona di ottobre la corriamo come viene magari insieme, sarebbe bello !

mastro ha detto...

La maggior parte delle maratone si svolgono in primavera,del resto bisogna prepararle nei periodi freddi cioe' d'inverno. L'amatore preferisce correre piu'd'estate (almeno nelle mie zone)ha piu' tempo a disposizione e fa notte piu' tardi.Certo in estate bisogna cercare delle ore un po' particolari per correre,(bisogna vedere anche la localita' dove ci alleniamo)non possiamo andare certo a meta' giornata.

the yogi ha detto...

io ho corso a firenze il 30 nov, e le fatidiche 16 settimane di preparazione iniziavano a metà agosto (che a ostia si fa sentire parecchio).... si può fare, scegliendo le ore più fresche.....

giovanni56 ha detto...

Le differenze sono enormi, però alla fine non cambia nulla.
D'inverno si corre meglio, però è dura allenarsi con maltempi e buio.
D'estate il troppo caldo costringe ad allenarsi al buio e ... magari arrivasse un po' di pioggia.
E' un mondo difficile (come diceva Carotone) e non siamo mai contenti.

giovanni56 ha detto...

Per quanto riguarda l'età che avanza, bisogna adeguarsi.
Allungando i recuperi si diminuiscono gli allenamenti, e le prestazioni inevitabilmente calano.
Guardando a maratone, facendone più di una ogni 6 mesi preparate agonisticamente il fisico ne risente troppo.

Ezio ha detto...

@ Yogy...ho preparato anche io la maratona di firenze e l'ho preparata luglio e agosto nelle pinete di lavinio ...ma almeno d'estate e' un piacere.

@ Giovanni...secondo me hai detto una sacrosanta verita'...preparare piu' di una maratona agonistica costa troppo al nostro corpo alla nostra eta'. Grazie.

Giuseppe ha detto...

Secondo me di pende molto dal tipo di estate e dal tipo di inverno che ti capita di dover affrontare: un inverno discolo come quello che (spero) è appena trascorso io non lo ricordo da anni! Il più grande inconveniente dell'inverno comunque non sono le piogge, nè il freddo, nè gli eventi atmosferici, ma le influenze ed i raffreddori, che spesso costringono a stop forzati e molto fastidiosi. Invece d'estate sì, fa caldo, molto caldo, ma almeno si spera di arrivare all'autunno in buona salute. Almeno fino ad ottobre, poi a novembre-dicembre...si ricomincia a starnutire! Quest'anno proverò ad agosto un ciclo di rinforzanti per le difese immunitarie. Speriamo funzioni. Ciao Ezio, a presto.

Giuseppe ha detto...

...dipende...

Ezio ha detto...

@ Giuseppe solo un piccolo appunto...se vengono troppi raffreddori e influenze non sara' che ti si sono abbassate troppo le difese dalla tropa acqua e freddo che hai preso?....dubito di si...
Vengo a correre a Lecce con te st'estate e poi ce ne iammo a mare co' tutti i panni...lo so' che e' napoletano....

albertozan ha detto...

Sia d'estate che d'inverno Tutto dipende dal meteo...!! Ci possono essere estati "freschine" e allora non è un problema allenarsi per esempio alla sera (tipo alle 20:00) e fare i LL alla mattina presto concludendoli entro le 9:00 altre estati in cui l'unico rifugio è la corsa mattutina (e neanche quella) e i LL li devi finire entro le 7:30, con tutto quel che ne segue!

Gli inverni possono essere l'ideale per la temperatura, ma quando comincia a piovere per diverso tempo, fa freddo e le strade sono ghiacciate...chi esce?

Ezio ha detto...

@ Alberto...penso che sia questa la spiegazione. Ho avuto due volte il raffreddore st'inverno ...mai successo-

MFM ha detto...

Vado un po' in controtendenza rispetto a quello che si detto finora. Io mi alleno tutto l'anno praticamente sempre all'ora di pranzo. Lo faccio per motivi contingenti, durante la settimana non riesco a ritagliarmi un altro spazio per potermi allenare.
Non so se dipende dal fatto che provengo da attività svolte in montagna, ma a me gli sbalzi termici non danno fastidio più di tanto (e in quota d'estate il sole picchia molto più che al livello del mare).
Come molti di voi non amo molto il caldo ma lo sopporto abbastanza bene, cerco di adattare la mia alimentazione al clima (d'estate mangio molta più frutta e verdura cruda) e bevo parecchio.
Ma non ho mai preparato una maratona autunnale, magari quest'anno preparo Firenze così sperimento una cosa nuova. Quand'è Firenze?

Ezio ha detto...

29 novembre Marco...e scommetto che sara' un altro Blogpoint....stellare....scommettiamo?

Ezio ha detto...

@ franchina non ti avevo risposto a te e al Mastro. Certo la prepariamo uguale e arriviamo uguale..sai che soddisfazione e ci portiamo anche il Mastro...e Gianca' e forse ce ne sono altri...ma sai che fico...e dopo birra' a volonta'!

francesco ha detto...

Io decisamente prediligo l'autunno; non soffro eccessivamente il caldo, quindi non mi pesano troppo gli allenamenti nel periodo estivo. Il vantaggio è che facendo la preparazione al caldo quando poi si arriva in autunno per la maratona c'è fresco; in primavera ci si allena al freddo quando ci sono le maratone in genere arriva il primo caldo (quello più insidioso perchè il fisico non si è ancora adattato) e si soffre di più. La mia idea è che piuttosto di fare una mara in primavera e una mara in autunno farò una doppia maratona in autunno, a 3-4 settimane l'una dall'altra con la prima in funzione della seconda

Ezio ha detto...

@ Francesco...e mi sa' che una la facciamo insieme.

stoppre ha detto...

Ciao culega,la corsa se la consideri uno stile di vita, dovrebbe darti piacere o fatica in ogni stagione,il caldo e il fraddo estremo fanno parte del gioco, allora i finlandesi o i kenioti ?
l'importante credo sia sempre divertirsi ed adeguare i ritmi alle stagioni.sudare col freddo estremo è bellissimo, tenere con 30 gradi altrettanto.mi convinco sempre di più che per considerarti un runner si dovrebbe essre in grado di correre sempre una gara, non dico da tempo, ma farla in maniera dignitosa.
Bisognerebbe cercare di non perdere mai troppo ne in velocità ne in resistenza.
come si fà ? correndo tuto l'anno

Michele ha detto...

Dipende dagli impegni, nel mio caso d'estate ho carichi di lavoro maggiori quindi faccio più fatica ad allenarmi. Preferisco correre col calduccio piuttosto che col freddo. Corro meglio le marat. di primavera perchè rendo meglio d'inverno e perchè sono tiepide vedi Tv e Fe mentre a Fi dove ci siamo visti ho sofferto il freddo.
Ho sangue del sud preferisco sudare.
Ci vediamo ancora a FI allora ???

Alvin ha detto...

In ottobre è perfetta, ti trovi i lunghissimi più bastardi nella prima metà di settembre...

Io il caldo non lo soffro, anzi, spesso e volentieri è più facile farsi male in preparazione durante l'inverno, l'aria fresca, che ti invita a tirare di piùe zac il gioco è fatto...ci si vedrà a Firenze?

Ezio ha detto...

Firenze sara' di nuovo l'incontro Principe dell'autunno? Credo proprio di si anche se spero di incontrarvi prima. Lunedi o martedi metto il programma per Pisa...mezza o maratona che sia se interessa a qualcuno fatemelo sapere.