domenica 15 luglio 2007

Settimana dal 16 al 23 Luglio






Dicci i tuoi allenamenti

7 commenti:

ugo ha detto...

Diario di un giorno bellissimo ma da testimone scomodo.
Forse non tutti sanno come sia andata ,comunque è andata.Pranzo con la nazionale di Maratona con Baldini ,Gigliotti ,Leoni e gli altri,tavoli naturalmente separati, del resto poverini sono stati letteralmente torturati nell'arco della giornata e c'è mancato solo che gli chiedessimo di farci loro la foto di gruppo poi per il resto tutto quello che era possibile è stato chiesto.la giornata è stata una di quelle attese,per l'ennesima trasferta fuori regione ma soprattutto per il guanto di sfida lanciato dal prode Giampy e da Angelo Marzella al nostro "Mostruoso" presidente.
Il percorso nel corso delle giornate precedenti è passato dal trekking alla corsa piatta da biliardo,facendo vivare l'ago dei favori una volta da una parte o dall'altra.gli stessi km di percorso prima 13 poi 15 ed in realtà circa 14 hanno alimentato leggende di sfide con draghi e puzzle da ricomporre con i pezzi di uno o dell'altro sconfitto.trame di distruzione psicologica e guerre totali filtravano giorni di apparente tranquillità ma vissuti con l'ansia della verifica delle spietate e crude verità.
Si chiarisce poco prima della partenza l'enigma del percoso:14 km di saliscendi anche abbastanza impegnativi e dopo un tratto di circa 6km pseudo piatti, gradinata da test coronarico di ,e non è Fantozzi,ben 400 gradini,il dislivello è da fuori di testa e la pendenza pure ,ah dimenticavo si corre a circa 1400 sul livello del mare,questo naturalmente per consolare coloro che un pò di fiatone l'hanno fatto.
Jackie con i problemi muscolari mi fa respirare meglio e lasciar spazio a qualche ipotetico lavaggio di onte che rimontano ormai sistematiche dall'inizio dell'anno.parto con lei e da dietro si apprezza ancora di più su quei tornanti l'impegno agonistico dei vari contendenti.dopo solo cento metri dipercorso il mio ritardo sui duellanti è di altrettanto,il presidente davanti,subito dietro Giampy e poi Marzella.dei 28 della Running pochi sono dietro,1 km di discesa ,poi piatta,Giampy ed il presidente chiudono il 3000 in 12'10",il presidente tiene ,Giampy finisce lì la sua gara, alle spalle del nostro unico dio ,paccato che manchino ancora 11 km ,ora tocca al Marzella.
con passo austero di li a poco e con una media intorno ai 4'30" di tutto riposo riprendiamo molti dei fuggitivi,Nando al 3° ,Giampy al al 5° e con lui in lontananza e già con paio di minuti di vantaggio il gruppo Cianchi,Fausto,Marzella .La gradinata ghe si erge austera e severa di fronte a noi ci permette pause di riflessione sulla nostra compromissione cerebrale e sulle effettive distanze nella nostra preparazione.
Gradinata alternata un pò corsa ed un pò camminata,sto bene malgrado la gara di venerdì,fatica poca e mi sorprendono le considazione disfattistiche dei miei compagni di viaggio.raggiungo su questa ormai un compagno di corsa di sempre,Robetro Sorgi che anche lui reduce dalla corsa di Artena comincio a considerare che un pò bionico lo sia.Finiamo la gradinata aspettando la prudente Jackie e notizia delle notizie ci sono ancora circa 3 km di salita.in questa rinveniamo un altro prezioso pezzo della nostra squadra,Vittrio cianchi che al suo rientro non può di più,senza nessun rispetto e con qualche soddisfazione lo raggiungo e penso di fare con lui e Jackie il resto della gara ed invece allungo un pochino arriva l'ultima discesa ,pensando fossero dietro,mi volto e non ci sono,penso .ammazza so' diventato forte.mi fermo al rifornimento del decimo ma non arrivano.coloro che avevo superato in questo ultimo tratto mi superano a loro volta e percepisco un commento di uno di loro che pressappoco coincide con :hai fatto la sparata e mo' fai il co....faccio finta di nulla poi però ci ripenso,gambe apposto,cuore ok,fisico eccezzionale,5 Passatori,8 ultrarace,34 maratone di cui una sotto le 3 h, ma ora basta mortificazioni,questi li disintegro,li mortifico e poi riprendo pure il presidente!
10.500 metri ricomicio a correre,altro tratto di discesa 11,12 si gira veloce un curva e mi aspetto di vedere il presidente e Marzella, tanto veloce ssono andato,non è cosi sono troppo lontani in fondo ho corso 2km,statale e poi di nuovo salita ripida verso Rivisondoli,"km impegnativi,il navigatore mi dice che sto correndo quelle pendenze sotto i 5' al km, la strada scorre sotto di me ed il vento nei capelli....vabbè questo è un altro film e troppo però è bello riprovare sensazioni di velocità dimenticate,al traguardo con i commentatori irriverenti puniti finiscono:Angelo Top Runner,16° assoluto con 55' circa,udite udite secondo lo stratosferico presidente al quale le tattiche psicologiche ordite dal prode Marzella hanno sortito lo stesso effetto che possono i massaggini sul mal pancia,avvicinatosi intorno al decimo ,ha poi dovuto subire il ritorno imperioso dello strapotere delle gerarchie societarie e di merito dovute,con grande anore, al presidentissimo che chiude con 1h 04'00",onorevole comunque e validissimo il tempo del secondo Angelo 1h 06'30",ad 1' e 30" io soddisfatto anche se a fine gara ho perduto la mia identità,confusa da un oramai annebbiato ed euforico presidente con Alberto Zuppello che ,anche se non ora, spero un giorno di imitare.Jackie e Vittorio finiscono mano nella mano a 1h 10' 00" e poi tutti gli altri eroi da Teresa,aaaatttenti, ancora a premio dopo il prosciutto di venerdì Alessandra ed altri che considereremo nei prossimi giorni nelle loro prestazioni.Un ringraziamento particolare a tutti gli amici veri delle altre società che ci hanno accompagnato in questo nuovo ed indimenticabile ricordo. Ma....Giampy? direttamente in Sardegna a meditare vendetta ed a smaltire ancora sconfitta e chili residui.Vi abbraccio e mi godo il 2° posto della nostra società in questa gara!

Massimiliano ha detto...

Grande grande grande Ugo...5 Passatori,8 Ultrarace,34 Maratone...le cose lasciano il tempo che trovano dicono.
A presto Massimiliano

ugo ha detto...

piccolo chiarimento sul nostro programma di allenamento:la corsa di ieri dal punto di vista cardiovascolare è molto più impegnativa di quanto non possa esserlo la Speata che proprio per caratteristiche geografiche si presenta con pendenze magari più esasperate ma senz'altro più regolari e quindi con meno strappi.Chi abbia superato la prova di ieri difficilmente non riuscirà nella Speata.Altro aspetto non di poco conto è rappresentato dalla altitudine,si arriva a correre a circa 1400 ma la gara non si svolge a quella quota bensi si parte da 300 mt slm.
coloro che la affronteranno potranno verificare che al tratto iniziale con pendenza di circa il 20% faranno seguito tratti molto più dolci alcuni dei quali, per effetto dell'adattamento, sembreranno addirittura in pianura.unica reale difficoltà ,a parte quella psicologica,è indovinare il passo e adattare il proprio fisico alla corsa in salita:lunghezza di passo,frequenza,tipo di spinta e tanto cuore e tanti muscoli ma questi li stiamo preparando da un pò di settimane con le ripetute lunghe ,medie e corte .per chi non avesse fatto nulla sarà sufficiente andare a leggere le settimane passate sul blog,per chi invece abbia gia iniziato, ricominci da capo e poi c'è sempre il nostro incontro di domenica 29 luglio.in assenza di Giampy mi assumo l'onere e per me l'onore di rispondere ai vostri dubbi.non dimenticate che la corsa è salute,per cui fate ma senza strafare!

Fausto ha detto...

Ugo, hai detto moltissimo già tu; per me è stato un fine settimana indimenticabile, e non parlo soltanto per la soddisfazione del risultato in chiave agonistica che ho portato a casa - potremmo sfotterci all'infinito, questo sport è sempre più affascinante e coinvolgente - sono altresì orgoglioso perchè so di avere un gruppo di amici che per uno straordinario spirito solidale corre ovunque, forse qualcuno bofonchiando,ma facendo del divertimento il primo motivo dello stare insieme.
Caro Ugo, mi sono accorto dopo che il mio tempo finale è stato di 1.05.50 e non di 1.04, sempre comunque un 4.46 a km... sono soddisfatto della mia gara, soprattutto per aver rintuzzato l'attacco del buon Marzella all'ingresso di Pescocostanzo; quando l'ho visto dieci metri dietro ho temuto il peggio... ma lì le gambe mi hanno veramente aiutato e già nel centro storico avevo scavato un bel solco con grande maresciallo Marzella... di Giampy poi non ne parliamo; è stato raccolto cadavere da Andrea al termine degli scalini in quel di Rivisondoli, quando stava pensando al ritiro - se lo avesse fatto, lo avrei espulso senza esitazioni!-
E che dire poi del buon Vittorio Cianche? Già ripreso al 4° chilometro poco fuori Roccaraso, viveva una giornata da incubo, superato da molti... soltanto la manina di Jackie lo... teneva in vita! Tutto il resto ditelo voi... ognuno racconti la sua... tra poco Ezio inserirà le foto sul sito e allora vi renderete conto, Voi che non siete venuti, che avete perso una bella occasione per trascorrere una domenica diversa....

Giampytec ha detto...

La mia sconfitta non ha attenuanti, ancora lunga è la strada per avvicinare il presidente, passerò vacanze umili cercando di faticare, faticare e poi faticare per riavvicinarmi alla grandezza di Fausto. Per il resto oramai non ci sono più parole per raccontare la vita del nostro gruppo, anche chi non c'era può immaginare come ci siamo divertiti. Alla prossima, ora si va in ferie.

ugo ha detto...

Il mio motto è:FORZA GIAMPY,sono il tuo supporter più fiducioso,la tua rivincita è vicina ed il nostro avversario è dentro di noi e tu vincerai,perche Giampy non è un perdente e perchè la tua battaglia l'hai gia vinta decidendo di tornare a correre ed a metterti in discussione come solo i grandi sanno fare.Giampy sei un esempio vincente per tutti noi,Grazie e divertiti!

Giampytec ha detto...

Caro Ugo troppe volte mi sono rialzato in piedi dopo sberle di tutti i tipi, questa è solo una bellissima sfida goliardica con il beneamato Pres.Certo che se parto come un finalista dei 400 non andrò mai da nessuna parte, la sera mi dicevi dei miei errori ma li sapevo già tutti, a volte la testa ti fa fare cose di cui sei consapevole della irresponsabilità, ma lo devi fare. Ieri,martedì, per rimettere a posto le gambe mi sono fatto 6 km di medio a 4'40 come da tabella di Orlando e verso fine settimana vorrei fare un interval training sui 300 e poi si parte.Ciao e grazie dei complimenti, la prossima volta ascolterò pure i consigli, promesso..ma fatemi correre almeno una volta in pianura!!!