domenica 8 luglio 2007

Allenamento Collettivo al Vivaro



Grande successo ha riscosso il nostro appello ad un
allenamento collettivo.
Nonostante l'alzataccia domenicale e i
mugugni dei puntuali all'appuntamento
alle 8.20 circa 19 Runners Evolution partivamo per questi 11 km.
Per le spiegazioni tecniche vi lascio a Ugo vi diro' solo delle
mie sensazioni personali.Correre in gruppo in questo modo mi gasa e mi da' lo stimolo ad allenamenti che altrimenti mi sembrano impossibili.Ritengo, modestamente e personalmente, sia opportuno eseguire periodicamente
allenamenti del genere che stimolano sia dal punto di vista atletico
che dal punto di vista dell'aggregazione completa del gruppo.
Si e' prospettato di rivederci per un altro appuntamento per il
29 luglio (la domenica prima della Speata)...
ma fatemi sapere pro e contro.
Mi scuso per la "sola" della macchinetta fotografica
dimenticata ma siccome
stamattina sono caduto in un burrone con la macchina
(era un sogno) e mi sono
svegliato di soprassalto .....il resto lo capite.
Ve vojo bene.
Ezio

9 commenti:

Giampytec ha detto...

Imperdonabile la mia assenza ma avevo un possibile impegno di lavoro e solo dopo le nove mi sono liberato. Sono contento di vedere che il nostro gruppo cresce così e che anche in mezzo all'estate ci si possa ritrovare solo per la voglia di correre assieme. Lavoriamo per rendere più assidui questi collegiali ben sapendo che il calendario delle gare non permette tante domeniche libere.
Ciao da Giampy "sola".

Ezio ha detto...

Vedrai che il tempo si trova.

Fausto ha detto...

Dopo Giampy "la sola", viene ora il mio turno di scuse per non essere stato presente ieri al Vivaro! Mi fa comunque piacere sapere che eravate in tanti e vi siete divertiti molto; ho avuto modo di parlare in tarda mattinata con Pierino, Mario, Ugo e Teresa; il gruppo si consolida anche con queste iniziative! Ora non ci resta che prepararci per la gara di domenica prossima a Rivisondoli, dove cercheremo di primeggiare anche in Abruzzo! Forza, chi manca all'appello non esiti ad iscriversi!
Ciao a tutti.

Teresa ha detto...

Ore 7.20 mi avvio verso casa di Divin Codino per prelevarla. Inizia così la nostra gita verso il Vivaro.In macchina non facciamo che chiederci cosa ci aspetterà oggi, ma con sommo piacere poi ci dobbiamo ricredere perchè quello che avevamo pensato non ha nulla a che vedere con quello che poi andremo a fare.Arriviamo li alle 7.40 e ci chiediamo se abbiamo capito bene il posto dell'incontro visto che c'eravamo solo noi, ma piano piano iniziano ad arrivare tutti. Sono le 8.10, l'aria è fredda e mancano all'appello il nostro Presidente(che non verrà, perchè non ce la fa ad alzarsi) e il Maestro One che arriverà da li a qualche minuto (sempre in ritardo comunque!!!)Dopo una breve prefazione da parte di Ugo, inizia l'allenamento, la prima salita non promette niente di buono pian piano ci scaldiamo e poi si inizia a correre sul serio( fa un caldo bestiale!!!.) Si alternano momenti di allunghi a momenti di recupero ognuno di noi tiene il proprio ritmo. Mi rendo conto che qualcosa in me sta cambiando perchè al momento degli allunghi non ho più quell'affanno che invece avevo , la cosa mi rende veramente felice. Ma il vero spettacolo deve ancora arrivare, così iniziamo a correre nel bosco sullo sterrato!Le sensazioni sono bellissime e per me che non avevo mai fatto nulla di simile sono addirittura indescribili.
Come dice Ezio momenti come questi dovrebbero ripetersi più frequentemente, perchè si impara da persone che hanno più esperienza e sicuramente possono darti qualche piccolo consiglio che può essere per te la chiave di lettura per toglietri qualche soddisfazione , ma è anche un modo per consolidare quei rapporti che già esistino e anche per crearne di nuovi.Finiamo l'allenamento con la solita foto di rito, anche se Ezio ha dimenticato la macchinetta fotografica.... Non so se ho interpretato bene quella che doveva essere la giornata di ieri, però ho cercato di farla mia comunque!
Vi ringrazio e spero che ce ne siamo di altre magari anche migliori.
Teresa

divin codino ha detto...

dopo una nottata decisamente movimentata( colpa degli sopiedini che mi hanno tenuto compagnia fino alle 18 di domenica!!!)alle 7.20 sono pronta e aspetto il "tattaratatta" di lady.
si parte...meta...Vivaro.
arrivano quasi tutti...
ammetto di aver un po' di paura...questi corrono di brutto...io corricchio...se resto indietro....
ugo inizia a spiegare l'allenamento. le sue parole mi tranquillizzano e mi danno la carica per mettermi alla prova in uno sport che è diverso in tutto per tutto dalla pallavolo e dal nuoto...
si comincia....piano piano inizio a prendere coscienza dei miei mezzi...qui posso spingere, qui devo spingere, qui vorrei spingere ma non ce la faccio, qui spingo e basta! km dopo km la mente e le gambe volano leggere...il paesaggio è stupendo! avevo corso soltanto una volta nel bosco del lago ma qui è tutta un'altra cosa.
continuo a far tesoro dei consigli che ugo delicatamente dispensa a tutti...
finito l'allenamento sono contenta di quello che ho fatto e delle persone con cui l'ho fatto...non sono stanca...
divin codino

Anonimo ha detto...

Volevo rivolgere un saluto a tutti quelli che hanno preso parte all'allenamento collettivo di domenica 8 luglio al Vivaro. Io, purtroppo, per impegni familiari, ero tra gli assenti giustificati. Nel frattempo, come ho detto a Giampy nel suo blog, mi sto divertendo a fare qualcosa di più veloce e, credetemi, di seriamente impegnativo. Mercoledi scorso, allo stadio Paolo Rosi, un 3000 (chiuso in 9'50"), venerdi un 1500 a Caracalla (in 4'37"), giovedi prossimo ancora un 3000 a Frascati (mi piacerebbe vedere in quell'occasione qualcuno dei nostri).
Che dire? Spero di esserci alla prossima occasione, per passare, anche al di là dell'aspetto tecnico, una mattinata in allegria e meno impegnativa (sotto il profilo agonistico) delle solite.
Ciao a tutti e a domenica prossima
Angelo Giuliani

Ezio ha detto...

Per Teresa e Antonella..oh scusa ho sbagliato di nuovo! Alessandra... se ci sono io venite tranquille...ma mi sembra che qualche allenamento di questo tipo e' cio' di piu importante per voi due...state andando alla grande, in salita non e' facile starvi dietro...ma di che vi preoccupate? Allenatevi in gruppo ma solo per acquisire sicurezza. E' la cosa piu importante di questi allenamenti.
Un Bacione

ugo ha detto...

Le lettere di tutti sono il premio in assoluto più bello che mi si poteasse fare.Debbo dirvi che molto di quanto proposto è merito del nostro incontro con Orlando.E' stato lui a risvegliare certe considerazioni e certe conoscenze del passato.lo stesso giro che abbiamo fatto è ,se ci pensate bene ,un giro di Orlando un pò allungato,parlo di questo da un lato per ringraziare voi tutti che avete partecipato e dall'altro per riconoscere ancora di più i meriti di quella splendida persona che abbiamo incontrato a Maggio.Il prossimo 29 Luglio sarebbe mia intenzione portarvi ad estendere questo giro allungandolo fino ad un paio di ore,mettendovi nelle condizioni di considerare quanto gradevole,suggestivo,ed inimmaginabile possa essere quel percorso ed in più farvi coscienti di ciò che che è nascosto nelle vostre possibilità.I nostri limiti non sono nel nostro fisico ma nella pigrizia della nostra mente,se non fosse così tutti proverebbero a fare una cento e molti in più vivrebbero con quel ricordo.
ieri abbiamo visto come si possano e si debbano fare variazioni di ritmo,la prossima volta se siete d'accordo valuteremo come si fa ritmo in salita e come è possibile adattare il nostro apparato cardiovascolare allo sforzo,tutti bradicardici,tutti ipotesi.Chi non accetta faccia un passo in dietro e .....rinunci a questo altro indimenticabile giorno di corsa!

Teresa ha detto...

Per Ezio
io vengo solo se prometti:
1) di non cadere in burrone ;
2) di portare la macchinetta fotografica .
Scherzo naturalmente... e sono molto contenta per quello che dici perchè significa che, tutto "il lavoro" (se così si può dire !!) fatto fin'ora sta portando i suoi primi piccoli risultati... quindi GRAZIEEEEEE
Un saluto Teresa