martedì 4 gennaio 2011

Operazione Zaino



Oggi dopo mesi ho risincronizzato il blog a Face. E' iniziata la fase di avvicinamento al Cammino di Santiagoe chiedo, se qualcuno dovesse capirne, lumi riguardo materiali e attrezzature. Oggi è arrivata l'ora di comprare lo zaino. Nella foto mostro uno zaino visto da decathlon...il Quequa Forclaz Simbian da 70 litri. Da dercathlon è in offerta a 49 euro ma da dopodomani con i saldi costerà la splendida cifra di 39 euro.....
Qualcuno sà dirmi se è un buon prodotto....sul prezzo invece c'è poco da discutere.
Ieri altre 2 ore di walking piuttosto agguerrito. 
In tre giorni penso di aver camminato 45 km....l'anno inizia bene!

9 commenti:

Diego ha detto...

Lo zaino dovresti provarlo mettendoci dentro qualche chilogrammo...poi fai avanti e indietro per il negozio...;)...

FELIZ AÑO NUEVO !!!

francoscr ha detto...

Dovresti chiedere a qualcuno che ha fatto la camminata verso Santiago.

Nick.12 ha detto...

Mitico Eziuccio, io ho fatto il Camino nel 2008 ed è stata un'esperienza fantastica.
Non posso darti tante dritte perchè io l'ho fatto in bicicletta e perciò le cose sono abbastanza diverse.
Una cosa ti dico, vai fino a Finisterre che merita :-)
Per lo zaino, il prezzo è unico, ma uno con le tasche esterne sarebbe migliore.
http://nick1271.blogspot.com/search/label/Santiago%20de%20Compostela
Ciao Nick

fedilele ha detto...

...io per lo zaino passo :-p
però buona camminata e Buon Inizio !!! ^-^

Luca "Ginko" ha detto...

Ciao Ezio non mi intendo molto di zaini magari sbircia su qualche sito! Bella scelta davvero. Bella anche la versione del blog.

Francarun ha detto...

Vai che la strada sarà lunga, ma la soddisfazione sarà ancor maggiore, lo zaino azzeccato.

er Moro ha detto...

Miii, la prox volta che ci vediamo mi devo ricordare a chiederti l'autografo! :PpPp
Quotando Hulk sicuramente nn sbaglio!

Andrea ha detto...

Ciao, lo zaino della foto è il classico tubo da alpinismo. Se noti, ha una larghezza che poco si discosta da quella della schiena, non ha tasche esterne (portaoggetti o portaborraccia), questo per permettere chi arrampica con lo zaino in spalla, di avere una mobilità delle braccia, molto ampia (immaginando che si trovi appeso ad una parete). Ti consiglierei invece un modello da trekking, che si differenzia per la presenza di tasche laterali, cerniere, portaoggetti (borraccia, macchina fotografica, cibo ad esempio), questo per far sì che i beni di prima necessità siano subito a portata di mano per non dover aprire ogni volta la mochilla (in Spagna lo chiamano così)... Inoltre è molto comoda una cerniera supplementare per raggiungere o la parte centrale o quella inferiore dello zaino. A proposito: che via intendi fare? Se hai bisogno di qualche dritta, sono a disposizione. Andrea.

marko ha detto...

tieni conto che il cammino è molto lungo... io quando sono andato ho seguito la rigida regola di non portare più del 10% del mio peso corporeo, zaino compreso...70 litri è fin abbondante, comunque molto più comodo e funzionale uno con tasche varie.ko